• DikDik01_vfx.png
  • Camaleonti01_vfx.png
  • BeachBoys01_vfx.png
  • Yardbirds01_vfx.png
  • BobDylanJoanBaez01_vfx.png
  • Beatles01_vfx.png
  • Cream01_vfx.png
  • Hendrix01_vfx.png
  • Animals01_vfx.png
  • DeepPurple01_vfx.png
  • DireStraits01_vfx.png
  • Equipe8401_vfx.png
  • LedZeppelin01_vfx.png
  • Doors01_vfx.png
  • Who01_vfx.png
  • RollingStones01_vfx.png
  • CCR01_vfx.png
  • Nomadi01_vfx.png
  • PinkFloyd01_vfx.png
  • Byrds01_vfx.png
02/10/2019 Aggiunte nuove foto dei "SAVAS" ..... 24/09/2019 Aggiunte ulteriori notizie del "Giardino delle fragole" ..... 26/08/2019 Aggiunta una nuova immagine degli "Oi Teoi" ..... 17/10/2017 Ripristinata la sezione "Link amici" ..... 12/10/2017 Aggiunta la sezione "Taranto com'era" ..... 10/10/2017 Aggiunto il "Libro degli Ospiti" per i commenti ..... 10/09/2016 Aggiunte notizie del gruppo "Apostoli" ..... 18/07/2016 Aggiunte notizie del gruppo "Oi Teoi" ..... 05/12/2015 Aggiunte notizie sui gruppi formati da militari di leva della Marina Militare ..... 30/11/2014 Aggiunte notizie dei mitici "Pettirossi" ..... 15/03/2013 Aggiunte notizie e foto dei "Prisma" ..... 07/11/2011 Aggiunta foto del gruppo "The S.A.V.A.S." ..... 17/03/2011 Aggiunte notizie del gruppo "The Skyhawks" ..... 03/01/2011 Aggiunte notizie del gruppo "The S.A.V.A.S." ..... 22/02/2010 Aggiunte notizie del gruppo "The New Troggs" .....

1958 PonteCostruzione320 200Il ponte girevole é il simbolo della città di Taranto; venne realizzato, in legno e ferro, nel 1887 quando la città si espanse sulla terraferma nell'area chiamata "Borgo" e rifatto completamente, in ferro e con larghezza aumentata, nell'arco degli anni 1957/1958 durante i quali le due parti della città furono collegate soltanto da una passerella su barconi realizzata dalla Marina Militare (quante volte sono passato su quella passerella ondeggiante a non più di due metri dal pelo dell'acqua fortemente increspata dalla corrente del canale!). L'inaugurazione avvenne il 10 marzo 1958 alla presenza dell'allora Presidente Giovanni Gronchi; un grande evento per la città che non aveva mai ospitato prima di allora un Presidente della Repubblica, io ero a poche decine di metri da ponte e di quella giornata conservo ancora uno sbiadito ricordo legato soprattutto al fortissimo vento che caratterizzò quell'evento. 

 

 1958 CostruzionePonteGirevole320 2001958 PasserellaCanale320 200

 La passerella                                                                                                                                                                                              Il Ponte in costruzione

Cerimonia di inaugurazione del Ponte girevole

... continua ...

Ritorna alla pagina dei ricordi

1960 SalesianiTaranto320 200I Salesiani. La scuola ha rappresentato, per la mia generazione, un elemento fondamentale della formazione culturale ma anche personale e sociale. Era una scuola profondamente diversa dall'attuale (lo dice uno che ha conosciuto bene entrambe), talmente diversa che oggi sarebbe difficilissimo e forse impossibile spiegarla e raccontarla alle nuove generazioni. Alla fine degli anni 50 l'edificio, che ospitava 2 corsi di scuola elementare (ma solo a partire dalla 4^ classe), 2 corsi di scuola media, 1 corso di liceo scientifico e successivamente anche 1 corso di liceo classico, era situato ai confini della città anzi in aperta campagna alla fine di Viale Virgilio. L'ultimo edificio apprezzabile era all'incrocio con l'attuale Via Umbria dove un costruttore, di nome Petraro ed all'epoca famoso in città, fece costruire la propria villa di famiglia (una costruzione dall'aspetto quasi Hollywoodiano per l'epoca e per il contesto della città) ed alle spalle un palazzo abbastanza alto che ospitava le famiglie dei militari americani che in quegli anni erano di stanza presso l'aereoporto di Grottaglie, secondo l'opinione comune, ma che in realtà servivano le basi dei missili Jupiter con testata nucleare dislocati a Gioia del Colle, Laterza, Mottola ed altre località vicine. Molti ancora ignorano che Taranto é stata fortemente coinvolta nella crisi di Cuba del 1962 poiché una delle condizioni dei Sovietici per l'abbandono di Cuba fu proprio lo smantellamento dei missili attorno a Taranto ... ma questa é un'altra storia.

L'atmosfera austera e l'educazione rigida impartita non ci impedivano comunque di vivere quegli anni in allegria e spensieratezza. Tutta la mia generazione ante 68 ha vissuto quegli anni senza farsi troppe domande e senza eccessivi timori per i futuro; la scuola era la nostra vita quotidiana e solo con quella dovevamo fare i conti (almeno secondo il pensiero comune dell'epoca).

Stessa situazione per le altre scuole di Taranto all'epoca presenti sul territorio anche se l'ambiente scolastico degli altri Istituti era sicuramente diverso dal Nostro ma una cosa ci accomunava tutti e cioé la voglia di stare insieme e di incontrarCi per cui il pomeriggio tutti gli studenti di Taranto si riversavano in quello che era il "Salotto" della città e cioé l'asse Via Di Palma e Via D'Aquino con al centro Piazza Maria Immacolata e la storica "Dreher"; quanta differenza con i social e le relazioni "virtuali" del mondo studentesco attuale!

Mi piace qui ricordare tutti gli Istituti superiori della città nei primi anni 60 (non c'era ancora l'obbligo scolastico ai 18 anni per cui la popolazione studentesca era ridotta ed il numero degli istituti era relativamente basso).

Liceo scientifico "Battaglini"

Liceo classico "Archita"

Liceo classico/scientifico "Salesiani"

Istituto per Ragionieri "Pitagora"

Istituto per Geometri "Fermi"

Istituto Professionale per il Commercio "Nitti"

Istituto Magistrale "Livio Andronico" (Non sono sicuro del nome)

Come si vede mancano gli istituti tecnici che sarebbero stati istituiti solo a partire dal 1963.

 

Ora un piccolo giochino ... indovinate dove sono.

 1959 IVElementare320 2001960 VElementare320 200

 

 

 

 

 

IV Elementare                                                                                                                                                                                                    V Elementare         

... continua ...

Ritorna alla pagina dei ricordi

Parlarne é complicato ... sono passati troppi anni e, non volendo fare un trattato di storia, devo e voglio affidarmi soltanto ai miei ricordi personali. Ma sono i ricordi di un ragazzino di 15 anni e quindi sono parziali, ricordi legati ad una prospettiva ed una visione limitata, quella appunto di un ragazzino di 15 anni. Certo un quindicenne a metà degli anni 60 é profondamente diverso da un quindicenne di oggi; non aveva Internet ma questo può rappresentare un vantaggio perché il Nostro mondo era reale e non virtuale, frequentava una scuola dura e molto selettiva ma questo avrebbe formato il suo carattere e lo avrebbe aiutato ad affrontare meglio il futuro, viveva in una famiglia in cui, al di là delle restrizioni (ed erano tante) e delle limitazioni, certi valori morali e sociali erano ben consolidati.
Mi limiterò perciò a descrivere fatti, personaggi e luoghi così come li ricordo dal mio punto di vista senza voler in alcun modo rappresentare la verità assoluta ma solo raccontare e cercare di far respirare quegli anni, quelle atmosfere e quella città.

La nevicata del 54

I Salesiani

Il Ponte Girevole

 

 

1954 PiazzaGaribaldiNeve320 200La nevicata del 54. La ricordo perfettamente come fosse ieri perché a questo evento é legato un mio bruttissimo ricordo forse il primo nitido ricordo della mia vita.
Abitavo al sesto piano di un palazzo che affacciava sul mercato Fadini e quindi con una vista straordinaria su tutto il Mar Piccolo e nel momento più intenso della nevicata ho attraversato di corsa la stanza da letto (al buio) dei miei genitori senza accorgermi di un braciere acceso (all'epoca non c'erano i riscaldamenti centralizzati) posto al centro. Ovviamente ci sono finito dentro con ginocchio e mano sinistra e lì sono rimasto finché, attratti dalle mie urla, non mi hanno tirato fuori.
Sono passati più di 60 anni ma ricordo ancora, come se fosse ieri, il dolore violentissimo provato e lo stato del mio ginocchio ... sono rimasto 3 mesi senza poter camminare.
Ma lo spettacolo dell'Arsenale e della città imbiancata dalla neve, visto dal sesto piano di casa mia, era davvero straordinario.

Sullo sfondo della foto si nota la chiesa di S. Pasquale ed accanto la vecchia facciata del Museo archeologico di Taranto che solo nel 1958, in occasione dell'inaugurazione del nuovo "Ponte girevole" e della visita dell'allora Presidente Gronchi (clicca qui per il filmato originale dell'evento), sarebbe stata restaurata ed avrebbe assunto quell'aspetto che oggi conosciamo. 

1954 LungomareNeve320 2001954 P.zaEbaliaNeve320 200

 

 

 

 

 

 

Il Lungomare                                                                                                                                                                                                          Il Lungomare da Piazza Carbonelli

 ... continua ...

Ritorna alla pagina dei ricordi

 

 

Radio "Basi musicali"

© 2001-2016 The Stiglers. All rights reserved. Tutte le informazioni e le immagini dei Gruppi musicali sono proprie dell'Autore o sono state concesse dai rispettivi proprietari.

Please publish modules in offcanvas position.